Prenota ora il tuo traghetto da Corfù
Prenota ora il tuo traghetto!




Il porto di Corfù

Porto di Corfù Il porto di Corfù è una delle mete più richieste per raggiungere la Grecia dall'Italia, questo porto mette in collegamento i principali porti della costa adriatica italiana con la Grecia. Il porto di Corfù è formato da due parti diverse: il Porto Nuovo (Neo Limani) e il Porto Vecchio (Paleo Limani). Il terminal traghetti dall'Italia si trova nell'area del Porto Nuovo, insieme ai traghetti che vanno verso Patrasso e Igoumenitsa. Nel Porto Vecchio, invece, si possono trovare yacht ormeggiati e i collegamenti in nave verso l'isola di Vidos. Nei pressi del porto è possibile trovare numerosi servizi utili per i passeggeri che arrivano in traghetto come Informazioni tursitiche, strutture ricettive e ristorative. Il porto di Corfù dista circa 15 chilometri dalla località turistica di Ipsos, 20 chilometri da Barbati, 50 chilometri da Kassiopi, 24 chilometri da Paleokastritsa e 48 chilometri da Kavos. 

Con partenze regolari e prezzi bassi, sardegna-traghetti.com vi offre il modo migliore per prenotare un biglietto low cost per il vostro traghetto da e per Corfù in Grecia. 

Il porto di Corfù collega le città Italiane con numerose corse Grimaldi Lines da Venezia (26 ore circa), Brindisi (7 ore circa) e Ancona (16 ore circa) 

Con partenze regolari e prezzi bassi, sardegna-traghetti.com vi offre il modo migliore per prenotare un biglietto low cost per il vostro traghetto da e per Civitavecchia.

Prenotate ora on-line un biglietto per la vostra traversata in nave, troverete tariffe scontate anche per l’auto al seguito e vivere al meglio il vostro viaggio.



Come arrivare al porto di Corfù

IN AUTO

Il porto di Corfù si trova nella parte est dell’isola, nell’area nord-est della città di Corfù. Per raggiungerlo bisogna seguire le indicazioni “Corfù Town” e “Corfù port” percorrendo la strada costiera principale che nell’area adiacente al porto prende il nome di Ethnikis Antistaseos str.

Security Check

Ti informiamo che oltre quanto previsto dalla vigente normativa penale in materia di armi, è vietato introdurre nell'area di security, coltelli di qualsiasi genere e dimensione, archi, balestre, fucili da pesca subacquei, accette, forbici, punteruoli, attrezzi sportivi delle arti marziali, nonchè ogni altro strumento atto ad essere usato come arma impropria.